Convegno: Il Turismo Responsabile in Provincia di Sondrio

Manifesto Convegno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Con vero piacere invitiamo tutta la popolazione al convegno che si terrà giovedì 28 maggio 2015, alle ore 14,00 nella Sala delle Acque presso il Palazzo del BIM a Sondrio.

Al convegno seguirà la mattina del giorno successivo il corso sul Turismo Responsabile a cura della dott.ssa Daniela Campora, del consiglio direttivo e gruppo formazione di AITR, coadiuvata dalla dott. Pina Sardella, fondatrice di AITR.

Il corso è aperto a tutti coloro che lo desiderano previo iscrizione.

Per informazioni telefonare al 348 1521394

Qui il programma: Programma Corso Turismo Responsabile in Valtellina

Programma Corso Turismo Responsabile in Valtellina1

“Quando la Banda passò”

10665143_1614058322172515_2864544257486182824_n(1)
Linda Bsiri
questa sera, giovedì 30 aprile nel Santuario di Sazzo alle ore 21
Sarà un evento indimenticabile!!!!
“Quando la Banda passò” è un evento costruito con impegno e dedizione, nasce da un’idea di Giovanni Busetto (AmbriaJazz) subito colta dal Direttore della Banda Marta Della Briotta che vede coinvolta la Società Filarmonica di Ponte sotto la guida del Maestro Augusto Fanchi.
La partecipazione dei Maestri Michel Godard, Gavino Murgia e Francesco D’Auria con la meravigliosa voce di Linda Bsiri che hanno lavorato per un anno insieme ai musicisti della Banda, ci regalerà questa sera un concerto di assoluta bellezza.
E’ stata una grande crescita per tutti, sia professionale che umana, un percorso che rimarrà nel cuore dei musicisti e di chi questa sera sarà presente al concerto.
L’evento è inserito nel calendario di “Ponte in Fiore”.
Non importa che tempo farà, il Santuario San Luigi di Gonzaga è una bella chiesa abbastanza grande per contenerci tutti, venite!
Evento gratuito al pubblico grazie a Fondazione Pro Valtellina e Fondazione A2A

Capodanno a Tirano


COMUNICATO STAMPA
Capodanno, la magica leggerezza del valzer a Madonna di Tirano
La tradizionale festa del Capodanno in Piazza a Tirano si impreziosisce quest’anno di un evento spettacolare di straordinario impatto poetico-visivo organizzato dal Comune di Tirano-Assessorato alla Cultura e al Turismo in collaborazione con Pro Loco e Consorzio Turistico Valtellina Terziere Superiore.

Mercoledì 31 dicembre dalle ore 23.00 in Piazza Basilica le musiche di D.& D. Pro Loco riempiranno l’attesa dell’evento clou che sigilla l’anno trascorso nella festa collettiva che si lascia alle spalle le fatiche del vecchio anno e apre le porte all’arrivo del  nuovo anno.

Alle 23.20 ha inizio VALZER presentato dal Teatro Tascabile di Bergamo, uno spettacolo per spazi aperti costruito intorno ad un grande mito popolare della cultura sociale europea, il valzer.  Una danza che da oltre un secolo accompagna la Festa per eccellenza in un turbinoso vortice onirico e fiabesco di sorrisi, sete, décolletés, tulle, smoking e gioielli.

Gli attori, in abiti da sera in perfetto stile viennese, sui trampoli, inscenano una serie di grandi Valzer sulle note di Strauss, Massenet, Sarazate e Puccini. Incorniciano lo spettacolo candele, palloni che volano e che scoppiano a grande altezza, nevicate di fiori. Un trionfo della leggerezza, dello scintillio di sguardi e sorrisi che identifichiamo con il mito popolare del valzer.  I trampoli dilatano la danza e ne fanno una performance “di incomparabile abilità e bellezza. un’atmosfera da sogno, da fiaba, un’opera di assoluta, rara preziosità” (V. Ottolenghi, La Gazzetta di Parma).
VALZER si chiuderà poco prima della mezzanotte lasciando spazio al brindisi collettivo di buon auspicio per l’anno 2015. La cortesia della Pro Loco offrirà il classico spumante e panettone al pubblico convenuto in piazza continuando insieme la festa con la musica di D.& D. Pro Loco.

Specialista del teatro in spazi aperti, il Teatro Tascabile di Bergamo, riconosciuto dal MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, si è esibito in 38 Paesi nei principali festival nazionali e internazionali davanti a oltre 1 milione di spettatori.
Quest’anno con Valse è stato ospite in Cina al Wuzhen Theatre Festival, a Washington per la Giornata di apertura delle Ambasciate europee, a Singapore per il GP Formula 1 e in Germania al Festival Internazionale di Francoforte. Presente in Piazza Duomo a Milano per le celebrazioni del Natale e lo scorso Capodanno a Pisa nella storica Piazza dei Cavalieri.

“Un gruppo italiano, il Teatro Tascabile di Bergamo, capace di mostrare sui trampoli l’eleganza di un valzer dei tempi di Anna Karenina…” (E. Barba, La canoa di carta, Bologna, Il Mulino)

Venerdì 12 dicembre 2014 ore 21 Teatro Mignon Tirano

Dal Sublime all’Orrore
L’ultima estate dell’Europa
dedicato ai 100 anni dalla Grande Guerra
A cura di Augusto Golin e Giuseppe Cederna
con
Giuseppe Cederna
Musiche dal vivo di
Alberto Capelli, chitarre
Mauro Manzoni, flauti e sassofoni
Monologo con musica dal vivo
Durata: 80 minuti

Sarajevo. Domenica 28 Giugno 1914.
Quella mattina le piogge erano finalmente cessate e la foschia si era dissolta. Un sole sfavillante inondava di luce l’Arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono dell’Impero Austro‐ungarico, e la sua consorte la duchessa Sofia. Il terso e luccicante profilo di Sarajevo era punteggiato di minareti. Sarajevo contava ben 100 moschee e quasi altrettante chiese cristiane. Le sinagoghe, sebbene meno numerose, testimoniavano
una presenza ebraica. Una popolazione poliglotta, multinazionale, religiosamente variegata, aveva imparato a vivere in reciproca armonia, sotto qualsiasi bandiera.
Sono le 10 del mattino. Fra meno di trenta minuti due colpi di pistola sconvolgeranno quel  mondo.
Un effetto domino incontrollato. In pochi mesi Austria, Serbia, Russia, Germania, Francia e Inghilterra si dichiarano guerra.
E l’Italia?
L’Italia comincia a pensarci. Ma in realtà ci sta già pensando da molto tempo.

Ritorno alla Terra

Ritorno alla Terra definitivo

RITORNO
ALLA TERRA?
IL TEATRO CONTADINO
LIBERTARIO
Il Teatro Contadino Libertario nasce nel 2010 dall’esigenza di alcuni agricoltori,
attivi nei movimenti di resistenza contadina, di esprimere e condividere attraverso lo strumento teatrale le idee, le suggestioni e le lotte legate a tematiche come:
– il diritto di tutti gli individui e le comunità di avere accesso alla terra come mezzo
di autodeterminazione economica e culturale;
– la trasmissione e la conservazione dei saperi e delle buone pratiche contadine;
– la difesa di un’agricoltura sobria, naturale, rispettosa dell’ambiente e della dignità umana;
– la convinzione che la terra non possa essere proprietà privata di uno o più uomini, ma che sono gli uomini ad appartenere alla terra;
Presenta lo spettacolo:
“Ci dispiace, siete su una terra che non vi appartiene più”
Liberamente tratto dal romanzo “Furore” di John Steinbeck
diretto e interpretato da Emiliano Terreni
(contadino/apicoltore), Davide Cecconi
(contadino/viticoltore) e Giovanni Pandolfini
(contadino/orticoltore)
Dopo la crisi del ‘29 in America si prepara l’agricoltura industriale del futuro; le Banche  i grandi latifondisti espropriano le terre dei contadini; comincia per loro un odissea, fatta di rabbia e miseria. Un romanzo straordinario, quello di Steinbeck, che rivela ancor oggi i cinici meccanismi di un sistema, quanto mai attuale

“…se scoprivano l’ira sostituire la paura, allora
sospiravano di sollievo. Non poteva ancora
essere la fine. Non sarebbe mai venuta la fine
finchè la paura si fosse tramuta in Furore”.
In un mondo dove la terra non è più
semplicemente fonte di cibo ,ma di profitto e
speculazione , tre contadini cacciati dalle loro
terre che lavoravano da generazioni si ritrovano
nottetempo a coltivare un orto clandestino per
sfamare le proprie famiglie .Tra un solco e una
semina rivivono episodi del loro esodo.
esodo.
Ore 16:30 Spettacolo Teatrale
Dalle 17:45 Presentazione del movimento Genuino Clandestino e Incontro / confronto sui temi legati all’accesso alla terra e alla difesa dei
territori con pratiche e visioni di una economia alternativa.
Domenica 30 NOVEMBRE
Sala Grande del Centro Polifunzionale
“Policampus”
Via Tirano, Sondrio c/o Campus Scolastico
GASTellina e GAS Tirano
Gruppi di Acquisto Solidale
Ingresso Libero

 

STORIA DI TÖNLE di Mario Rigoni Stern con Pino Petruzzelli

“Il 28 giugno 1914 vi furono le pistolettate di Serajevo,
ma la notizia a Tönle la portò un carbonaio più di un mese dopo il fatto.” 

da Storia di Tönle di Mario Rigoni Stern

Pino Petruzzelli veste i panni del grande scrittore Mario Rigoni Stern per narrare la straordinaria e avvincente epopea di Tönle, montanaro semplice, forte, generoso e tenace: una storia che è un mito da tramandare alle future generazioni. Parola dopo parola Petruzzelli/Rigoni Stern ci accompagna in un mondo fatto di amore per la propria terra e per le proprie radici dove i pensieri di Tönle suonano alti nello splendore di una natura violata dalla Prima Guerra Mondiale, ma non sconfitta.

Chiuro, venerdì 7 novembre alle ore 21 presso l’Auditorium Comunale (edificio scolastico)

Ingresso libero

 

Valtellina Wine Trail: correre tra le vigne e le cantine di Valtellina domenica 9 novembre 2014

 

La corsa si snoda nella media Valtellina fra i vigneti terrazzati, le cantine parteciperanno aprendo alle visite e numerose saranno le occasioni di apprezzare i paesaggi stupendi, i borghi a media altezza e i numerosi Beni Culturali che questo tratto di Valle ci offre.

Tutte le informazioni qui:

http://www.valtellinawinetrail.com/italiano/

La Via dei Terrazzamenti con Alex e Terry sabato 4 ottobre 2014

Dopo il successo di Morbegno il Distretto Culturale della #Valtellina sarà a Teglio per l’incontro con Alex e Terry sotto la torre de li Beli Miri. Non perdetevi questo nuovo appuntamento per grandi e piccini: Sabato 4 ottobre racconti, giochi e laboratori per scoprire la Via dei Terrazzamenti. La partecipazione è gratuita. Scoprite tutti i dettagli qui http://www.distrettoculturalevaltellina.it/news

 

CA’MINA E … PO’SA Domenica 21 settembre 2014

168045-600x800-375x500

 

 

Domenica 21 settembre 2014
“CAMÌNA E…PÒSA”
Passeggiata nella natura gustando i cibi e la cultura
dei borghi di Mazzo, Tovo e Vervio

 

 

1° pòsa: colazione dell’alveare a San Matteo
2° pòsa: il chisciöl al Castagneto
3° pòsa: stuzzichini dolci a Piazzöla
4° pòsa: aperitivo alla torre di Pedenale
5° pòsa: antipasto al castello di Bellaguarda
6° pòsa: primo alla chiesetta di San Marco
7° pòsa: sorbetto a casa Canali
8° pòsa: degustazione formaggi alla stalla
9° pòsa: musica moderna con la chitarra di Romano
10° pòsa: frutta fresca a Vervio
11° pòsa: caffè e cioccolata al Mulino di Vione
12° pòsa: dolce alla Locanda di Giovanna
13° pòsa: birra artigianale al palazzo Lavizzari
Iscrizioni entro il 16 settembre:
Punto Luce e Bar Pasticceria Simonelli a Tovo – Bar Mortirolo e Parrucchiere Domenico a Mazzo
Info: Mirella tel. +39.335.6890980 – Caterina tel. +39.349.4752120
Quota di partecipazione comprensiva delle degustazioni e degli intrattenimenti proposti:
Adulti € 22,00 – bambini fino a 12 anni € 15,00 – bambini fino a 6 anni accompagnati da un adulto gratis
Partenza a gruppi con ritiro “pass” dalle ore 8,15 alle ore 11,30 Piazza S. Stefano a Mazzo – Trasferimento alla prima tappa a San Matteo con bus navetta.

Si consigliano abbigliamento e scarpe comodi (percorso di circa 8 km su facili sentieri)

 

Con le guide nel Parco domenica 31 agosto

Val Bondone: i laghi di Cantarena

 Domenica 31 Agosto

Escursione paesaggistico ambientale. Dal nucleo di Bondone (m 1250) si sale tra irti pascoli e dossi dalle forme addolcite dall’azione modellatrice dei ghiacciai ai numerosi laghetti sparsi a varie quote tra i quali spicca il maggiore, denominato Selù (m 2260), più noto come lago di Cantarena.
Tramite la carrareccia di fondovalle si sale alla Baita Monte Basso (m 1562). Qui ha inizio il sentiero che porta al grande anfiteatro ove sono le baite di Cantarena (m 2071). Procedendo si raggiunge il lago Selù, poi la successiva conca situata ai piedi di estesi pendii detritici dove si
nascondono numerosi laghetti (m 2400 ca.), termine della salita. Il ritorno è lo stesso sino alla baita Cantarena; al successivo bivio s’imbocca la GVO per giungere al capanno Barecchetti disposto in una splendida radura (m 1820). Lasciata la GVO, e preso il sentiero in fondo ai prati, dopo una
breve salita si ritorna all’alpe Baita Monte Basso, dov’è la carrareccia che riporta all’auto.
DIFFICOLTÀ: E (Escursionisti). Presente un fotografo di Clickalps per assistenza e suggerimenti sulle riprese fotografiche in montagna.
TEMPI: Ore 4 complessive (soste escluse).
DISLIVELLO: Salita m 1200 ca.; idem per la discesa
ATTREZZATURA: Scarponcini, zaino (giacca a vento, pile, ricambio
maglietta, mantella impermeabile, borraccia, crema solare, occhiali da sole).Macchina fotografica ed eventuale cavalletto.
Pranzo al sacco.
COSTI: € 25 da 7-10 part.; € 20 da 11-15 part.; € 10 studenti;
gratuità fino a 14 anni, accompagnati.
RITROVO: ore 9.00 a Bondone; procedere poco oltre il borgo sino
all’edicola del Parco delle Orobie Valtellinesi.
Prenotazioni: Entro venerdì 29 agosto.
Numero partecipanti: min 7/max 15.

GUIDA PARCO: Nicola Giana
Info e prenotazioni: cell. 340.8958565

[email protected]

 

AmbriaJazz ospite a Bormio Terme nella magica sera di San Lorenzo

Questa sera alle ore 19,  alle Terme di Bormio dall’acqua o dalle sdraio o a piedi nudi sull’erba, in attesa delle stelle cadenti di San Lorenzo sarà bellissimo lasciarsi trasportare dal concerto jazz dei Three Spirits Trio, dalla voce di Nadia braito, dal contrabbasso di Stefno Dall’ora e dalle percussioni magiche di Francesco D’Auria.

info:

http://www.bormioterme.it/it/news/evidenza/jazz-e-stelle-cadenti.html

 

 

 

Mercoledì 23 luglio 2014

unnamed

NEL PARCO Sentieri sconosciuti della Val Belviso

Mercoledì 23 Luglio

Percorrere antichi sentieri, poco frequentati, per scoprire la montagna nei suoi aspetti più
“naturali”. Negli alpeggi, possibilità di visite alle strutture e assistere alle attività dei
malgari.
Da Ponte Frera si sale verso l’Alpe Nembra sino ad immettersi sulla GVO per poi
raggiungere Foppo Basso. Scesi dal Grasso Baitel di Frera, si entra nel bosco e incrociata
la carrareccia si fa ritorno al punto di partenza.
La presenza di una guida ambientale sarà l’occasione per conoscere meglio gli anfibi
dell’ambiente lacustre montano e l’erpetofauna alpina.
DIFFICOLTÀ: E (escursionistica). Guida Parco Walter Guizzetti
affiancato dalla biologa Ileana Romina Negri.
TEMPI: Salita ore 2,30; discesa ore 1,30.
DISLIVELLO: 750 m circa in salita; idem in discesa.
ATTREZZATURA: Scarponcini, zaino (giacca a vento, pile, ricambio
maglietta, mantella impermeabile, borraccia,
crema solare, occhiali da sole).
Pranzo al sacco. Consigliati binocolo e bastoncini.
COSTI: € 10, gratuità fino a 14 anni compiuti.
RITROVO: ore 8.30 a Ponte Frera (disponibile parcheggio).
Prenotazioni: Entro lunedì 21 luglio
Numero partecipanti: min 7/max 20.

GUIDA PARCO: Walter Guizzetti
Info e prenotazioni: cell. 339.7302042 [email protected]