Adotta un Turista: un bel contest per parlare della Valtellina

PICNIC-1170x490

ADOTTA UN TURISTA è una bellissima iniziativa organizzata da Ecobnb e IT.A.CA. che consente di farsi conoscere attraverso il web ed i social network in modo giovane e fresco.

Abbiamo partecipato e….. siamo entrati in classifica!!!!!!! ci trovate al link sottostante dove potrete scoprire che cosa abbiamo proposto noi e gli altri concorrenti, leggere gli articoli e scoprire tutto su questa bellissima iniziativa.

http://ecobnb.it/blog/2016/05/vincitori-adotta-un-turista/

Ci presentiamo: siamo il B&B NUR

annamaria ed arnaldo

Siamo Anna Maria ed Arnaldo

Insieme offriamo ospitalità  nel nostro Bed & Breakfast NUR dove da più di 10 anni e con sempre crescente entusiasmo,  ci piace incontrare gli ospiti e ci sentiamo arricchiti di tante esperienze. In questo tempo che corre veloce e tutto si prende in pillole, il soggiorno al NUR si consuma dolcemente e lentamente.
Nella ristrutturazione della casa si sono cercati di attuare i principi dell’ecologia: Per esempio, i mobili sono ricavati da alberi tagliati in foreste in cui viene controllata la piantumazione e le vernici sono tutte naturali.
Il bellissimo bed and breakfast ha cinque stanze di cui tre adibite agli ospiti, quattro bagni, un soggiorno, una cucina, e un salone utilizzato per incontri amichevoli e ritrovi culturali. Al secondo piano e’ posto l’angolo relax dove fa da protagonista un comodo divano e la visione di uno “specchio” di muro della casa originale. Una scala in bocciardato dorato della valmalenco e’ parte essenziale della casa, che e’ illuminata da luce naturale provienente da un lucernario posto sul tetto.

Se volete stare in un posto unico, il NUR fa per voi!

Vi aspettiamo,

lucecolazione red yellow

La pioggia come risorsa

Visualizzazione di foto 2.JPG
Queste sono immagini che gli ospiti osservano aprendo la finestra della
camera del NUR in questa lunga ed insolita stagione valtellinese. Mi viene una riflessione da condividere: perche’ invece di alimentare basse energie di tristezza non cogliamo l’occasione per  riflettere intorno alle svariate opportunita’ di interventi da attuare quando le nuvole e la pioggia sono cosi’ magnanime nell’insediarsi tra noi?
Abbiamo spazi indoor per offrire corsi di yoga/meditazione, corsi di burraco,  corsi di scrittura creativa, ecc..? Potremmo coinvolgere le amministrazioni comunali perché
offrano le loro belle sale?
E perche’ non offrire passeggiate sotto la pioggia coperti adeguatamente, equipaggiati e preparati a godere del canto della pioggia ad assaporare i profumi della natura inebriata da tanto umidore?
Buona giornata
Annamaria Betti